Le persone della scuola (ruoli, funzioni, competenze, interazioni)

Created with Sketch.

La comunità scolastica come organizzazione gerarchica

ll Dirigente Scolastico, Prof.Salvatore Di Bella,

è responsabile della gestione della scuola, delle sue risorse umane e finanziarie, nonché delle relazioni con gli enti esterni. Verifica i risultati conseguiti e definisce gli obiettivi e le attività dell’Istituto nel rispetto della collegialità e delle dinamiche di partecipazione.

In particolare:

  • assicura la gestione unitaria dell’Istituzione, ne ha la legale rappresentanza, è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio nel rispetto delle competenze degli organi collegiali scolastici
  • spettano al Dirigente Scolastico autonomi poteri di direzione, di coordinamento e di valorizzazione delle risorse umane
  • organizza l’attività scolastica secondo criteri d’efficacia formativa ed è titolare delle relazioni sindacali

Nell’esercizio delle competenze di cui sopra promuove gli interventi per assicurare la qualità dei processi formativi e la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio, per l’esercizio della libertà d’insegnamento, intesa anche come libertà di ricerca e innovazione metodologico-didattica, per l’esercizio della libertà di scelta educativa delle famiglie e per l’attuazione del diritto all’apprendimento da parte degli alunni.
Nell’ambito delle funzioni attribuite alle istituzioni scolastiche, spetta al Dirigente Scolastico l’adozione dei provvedimenti di gestione delle risorse e del personale.
Nello svolgimento delle proprie funzioni organizzative e amministrative il D.S. può avvalersi di docenti da lui individuati ai quali possono essere delegati specifici compiti ed è coadiuvato dal Direttore SGA, che sovrintende, con autonomia operativa, nell’ambito delle direttive di massima impartite e degli obiettivi assegnati, ai servizi amministrativi ed ai servizi generali dell’Istituzione scolastica, coordinando il relativo personale.

Presenta periodicamente al Consiglio d’Istituto motivata relazione sulla direzione e il coordinamento dell’attività formativa, organizzativa e amministrativa al fine di garantire la più ampia informazione e un efficace raccordo per l’esercizio delle competenze degli organi dell’istituzione scolastica.
In relazione alla complessiva responsabilità per i risultati, il D.S. organizza autonomamente i tempi e i modi della propria attività, correlandola in modo flessibile alle esigenze dell’istituzione cui è preposto e all’espletamento dell’incarico affidatogli.

Il Collaboratore Vicario opera su mandato fiduciario del Dirigente ed in base a specifiche deleghe scritte.

Nell’Istituto Comprensivo “A. Manzoni” di Legnano, a motivo della complessità dell’istituzione, il DS si avvale della collaborazione di più figure: Ins. Emiliano Gioffredi e Prof.ssa Valeria Di Pinto, che seguono direttamente e con responsabilità delegata interi specifici settori:

  • sostituzione e facente funzioni in caso di assenza del DS, con delega di firma
  • collaborazione col DS nella stesura degli orari della Scuola Secondaria
  • supporto o sostituzione del DS in occasioni pubbliche (incontri, riunioni, assemblee interne odesterne)
  • gestione delle sostituzioni, delle assenze, dei problemi disciplinari, emergenze, infortuni in collaborazione con i fiduciari dei plessi
  • partecipazione alle riunioni del Gruppo di coordinamento d’Istituto
  • rapporti con le famiglie degli alunni, con istituzioni ed enti in assenza del DS
  • gestione delle sostituzioni, delle giustificazioni delle assenze, prima gestione dei problemi disciplinari, delle emergenze e/o infortuni in collaborazione con i docenti coinvolti
  • collaborazione con il DS nella verbalizzazione delle sedute del collegio dei docenti

Il Personale Docente ha il compito di realizzare il processo di insegnamento e apprendimento volto a promuovere lo sviluppo umano, culturale, civile e professionale degli alunni, sulla base delle finalità e degli obiettivi previsti dagli ordinamenti scolastici definiti per i vari ordini e gradi dell’istruzione.

La funzione docente si fonda sull’autonomia culturale e professionale dei docenti; essa si esplica nelle attività individuali e collegiali e nella partecipazione alle attività di aggiornamento e formazione in servizio.

In attuazione dell’autonomia scolastica i docenti, nelle attività collegiali, attraverso processi di confronto ritenuti più utili e idonei, elaborano, attuano e verificano, per gli aspetti pedagogico–didattici, il piano triennale dell’offerta formativa, adattandone l’articolazione alle differenziate esigenze degli alunni e tenendo conto del contesto socio-economico di riferimento, anche al fine del raggiungimento di condivisi obiettivi qualitativi di apprendimento in ciascuna classe e nelle diverse discipline. Dei relativi risultati saranno informate le famiglie con le modalità decise dal Collegio dei Docenti.

Il Direttore dei Servizi Generali Amministrativi (DSGA), Dott.ssa Rosalba Putortì,

sovrintende ai servizi amministrativo-contabili dell’Istituto, ne cura l’organizzazione e ha in carico la gestione del personale di segreteria e dei collaboratori scolastici. Il DSGA svolge attività lavorativa di rilevante complessità:

  • ha funzioni di coordinamento, promozione delle attività e verifica dei risultati conseguiti rispetto agli obiettivi assegnati ed agli indirizzi impartiti al personale ATA posto alle sue dirette dipendenze
  • organizza autonomamente l’attività del personale ATA nell’ambito delle direttive del DS; attribuisce, nell’ambito del piano delle attività, incarichi di natura organizzativa e autorizza le prestazioni eccedenti l’orario d’obbligo quando necessario
  • opera con autonomia e responsabilità diretta nell’ambito di attività di istruzione, predisposizione e formalizzazione degli atti amministrativi e contabili; è funzionario delegato, ufficiale rogante e consegnatario dei beni mobili dell’istituzione scolastica

Il Personale di Segreteria assolve a specifici compiti relativi a due fondamentali aree di lavoro, a loro volta articolate al proprio interno:

SEGRETERIA DIDATTICA

  • Gestione degli alunni: iscrizioni, trasferimenti, esami, rilascio diplomi, infortuni, assenze alunni, libri di testo, rapporti con le famiglie, informatizzazione della gestione alunni

SEGRETERIA AMMINISTRATIVA

  • Amministrazione del personale: contratti, periodi di prova, assenze del personale, inquadramenti economici, procedimenti pensionistici, esercizio libera professione, tenuta fascicoli personali, registri obbligatori, certificati, graduatorie docenti e ATA, liquidazione competenze, adempimenti fiscali, erariali, previdenziali, archivio
  • Acquisti
  • Protocollo, divulgazione circolari

Collaboratori scolastici assolvono compiti inerenti

  • la sorveglianza degli alunni nelle aule, nei laboratori, durante l’intervallo, durante il cambio dell’ora, nelle palestre
  • l’aiuto per l’igiene degli spazi della scuola e degli alunni
  • l’assistenza agli alunni disabili
  • l’apertura e la chiusura dei locali scolastici
  • l’accesso e il movimento interno degli alunni e del pubblico
  • il servizio di portineria, di controllo e segnalazione di eventuali danni agli edifici o agli arredi
  • la segnalazione di non corretto funzionamento di impianti e attrezzature
  • la pulizia dei locali scolastici, degli spazi esterni, degli arredi

COMPITI QUALIFICANTI DEI COLLABORATORI SCOLASTICI:

  • controllo e cura dell’ordine, dell’igiene e della complessiva accoglienza dell’ambiente scolastico, con particolare riguardo per la normativa sulla sicurezza
  • collaborazione con i docenti per l’attuazione di quanto previsto nel PTOF

La comunità scolastica come organizzazione democratica: gli Organi Collegiali

Il Collegio Docenti, presieduto dal Dirigente Scolastico, è formato da tutti i docenti dell’Istituto; ha il compito di prendere decisioni sulle scelte educativo–didattiche e curricolari, di proporre progetti ed iniziative di formazione, di valutare l’efficacia dell’offerta formativa e di formulare proposte per il miglioramento della stessa.gli Organi Collegiali. Il Collegio Docenti del nostro Istituto ha un’articolazione complessa che evidenzia la presa in carico strategica e partecipata dei problemi educativi e didattici rilevati nel nostro contesto.

Il Consiglio di Istituto è composto da docenti, personale non docente, genitori. È un organo elettivo, di cui il Dirigente Scolastico è membro di diritto; è presieduto da un Presidente eletto tra i rappresentanti dei genitori.

Il Consiglio di Istituto definisce le scelte generali di gestione e di amministrazione dell’istituzione scolastica; ha potere deliberante per quanto concerne l’organizzazione della vita scolastica; adotta il Piano dell’Offerta Formativa elaborato e approvato dal Collegio. Lo schema che segue declina le competenze di questo importante organo collegiale secondo la normativa vigente.

La Giunta Esecutiva del Consiglio di Istituto è eletta dal Consiglio. È composta da un rappresentante dei genitori, uno dei docenti ed uno del personale non docente. Ne fanno parte il Dirigente che la presiede e il DSGA. Ha il compito di preparare i lavori del Consiglio, di curare l’esecuzione delle delibere, di predisporre il bilancio preventivo ed il conto consuntivo, di deliberare sulle materie per le quali ha ricevuto delega dal Consiglio stesso.

Il Consiglio di Intersezione (per la Scuola dell’Infanzia), il Consiglio di Interclasse (per la Scuola Primaria) e il Consiglio di Classe (per scuola Sec. di 1° grado) è costituito, nella sua componente tecnica, da tutti i docenti di una classe o dell’ordine di scuola; nella sua componente partecipativa prevede di norma la presenza attiva dei genitori rappresentanti di classe, con diritto di parola, ed eventualmente di altri genitori interessati in veste di uditori. Tale organo è presieduto dal Dirigente Scolastico o da un suo delegato.

In sede di valutazione e di coordinamento didattico, di competenza della sola componente tecnica, i Consigli di Intersezione, Interclasse e di Classe sono responsabili della progettazione, dell’organizzazione educativa e didattica, della valutazione intermedia e finale sia del profitto degli alunni che dei processi attivati come gruppo docente. Nella componente partecipativa, esso è organo consultivo: promuove rapporti tra allievi, docenti e genitori, formula proposte al Collegio Docenti relative a sperimentazioni e all’adozione di sussidi didattici.

Staff del Dirigente scolastico 

  • I Collaboratore: Ins. Emiliano Gioffredi
  • II Collaboratore: Prof.ssa Valeria Di Pinto 
  • Referente di Plesso “A. Frank”: Ins. Elvira Pacenza
  • Ref. Plesso “A. Manzoni”: Ins. Daniela Moroni
  • Ref. Plesso “G.Pascoli”:  Ins. Paolina Donato
  • Ref. Plesso “F.Tosi”: Prof.ssa Giovanna D’Errico
  • Funzione strumentale 1 PTOF: Prof.ssa. C. Colombo – Ins. Olimpia Costanza
  • Funzione strumentale 2 Supporto didattico, informazione formazione e aggiornamento docenti e didattica digitale:  Ins. Gioacchino Schifano
  • Funzione strumentale 3 Continuità orientamento e rapporti con EE.LL. – Prof.ssa Marta Bonfanti – Ins. Valentina Atrei
  • Funzione strumentale 4 Inclusione e interculturale per il successo formativo – Prof.ssa Brigitte Nobile – Ins. Patrizia Villano
  • Animatore digitale: Prof. Giuseppe Lo Mauro

Skip to content